venerdì 29 dicembre 2017

ORIENTAMENTO IN CLASSE

Scegliere la scuola superiore è un momento importante nella vita di un ragazzo.
Dopo 8 anni di scuola obbligatoria e uguale per tutti, uno studente italiano deve iniziare un percorso di studi che influirà sulla sua vita professionale lavorativa. Ma a quattordici anni si sa già cosa si vuole fare da grandi?

Pochi hanno le idee chiare; molti si trovano nella più totale confusione come è tipico di un adolescente e così si ascoltano i consigli dei genitori, dei fratelli più grandi, degli amici e anche dei professori.
In realtà ognuno dovrebbe scegliere liberamente e per fare ciò prima di tutto bisogna conoscere quello che offre l'istituzione scolastica italiana. Anche la scuola media aiuta gli alunni che devono prendere una decisione tanto importante, inserendo nell'offerta formativa il Progetto Orientamento.

L'attività "GIORNATE DELL'ORIENTAMENTO" è stata organizzata per presentare e dare informazioni sulle scuole superiori di Ferrara; lo scopo della proposta era aiutare e guidare i ragazzi che si trovano quest'anno a prendere la prima vera decisione per il futuro ad effettuare la scelta migliore e più adatta per ognuno di loro, chiarendo le idee e facendo sì che raccogliessero il maggior numero di informazioni possibili sui diversi indirizzi degli istituti superiori.

L'attività è stata proposta agli studenti dalla nostra scuola media di primo grado Filippo De Pisis e organizzata dalla professoressa referente dell'Orientamento di plesso Rita Zavarini in base alla disponibilità degli istituti superiori.
Noi studenti non abbiamo partecipato all'organizzazione ma la nostra collaborazione consisteva nello stare attenti alle presentazioni, ascoltare le spiegazioni degli insegnanti e partecipare ai laboratori proposti.

L'attività si è svolta in 2 mattine: 23 e 24 novembre e abbiamo ascoltato la presentazione di ben 10 istituti superiori.
Giovedì 23 novembre dalle 9.00 alle 11.00, ogni mezz'ora i 4 gruppi classe di terza si sono spostati in 4 aule diverse dove li aspettavano gli insegnanti degli istituti superiori pronti per iniziare la loro esposizione: in successione tutte le terze hanno incontrato insegnanti, spesso aiutati da alunni degli istituti Carducci, Roiti, Ariosto, Bachelet. Poi c'è stata una pausa durante la quale si sono svolte normali lezioni e successivamente tutte le classi terze si sono ritrovate in auditorium alle 12.00 dove hanno incontrato rappresentanti degli istituti Aleotti e Dosso Dossi.
Venerdì 24 novembre dalle 9.00 alle 11.00, con la stessa organizzazione del giorno precedente, cambiando spazio ogni mezz'ora, gli alunni hanno ascoltato le presentazioni degli istituti Vergani, Copernico, Einaudi e Carpeggiani.
L'attività venerdì si è conclusa verso le 12.00, un po' più tardi del previsto, perchè le numerose domande degli alunni hanno allungato il tempo dedicato ad ogni presentazione.

L'attività ha avuto luogo all'interno delle aule delle classi terze del nostro istituto e in auditorium.
Hanno partecipato tutte e 4 le terze accompagnate dai rispettivi professori nel percorso guidato e gestito dai docenti e alunni rappresentanti degli istituti superiori invitati.
I rappresentanti di ogni istituto prima iniziavano con una presentazione generale, poi distribuivano volantini informativi e infine c'era spazio per le nostre domande. Qualche istituto ha proposto di realizzare semplici laboratori ed esperimenti che fanno parte dell'offerta formativa.

I materiali utilizzati sono stati vari: presentazioni con power point e video, disegni e cartelloni, elaborati eseguiti dagli alunni, strumenti necessari per esperimenti e dimostrazioni oltre a tanti volantini informativi e pubblicitari stampati.

Le conoscenze acquisite sono state molteplici: la descrizioni degli edifici scolastici e la distribuzione delle varie sedi all'interno della città, indirizzi e materie, orari e organizzazione del tempo scuola nel corso degli anni, sbocchi lavorativi e iniziative specifiche come viaggi, gite e scambi con altre scuole europee, partecipazioni a concorsi e collaborazione con il mondo del lavoro dei vari istituti.

L'unico inconveniente a livello organizzativo è stato che non tutti i gruppi sono riusciti a rispettare la scansione oraria e a volte, è stato necessario aspettare in corridoio che la classe precedente finisse l'attività, ma tutto si è svolto nel modo più ordinato possibile.
Per noi alunni non è stato sempre facile capire gli interventi degli insegnanti che spesso usavano un linguaggio con registro elevato.

E' stato interessante scoprire le varie attività che si possono svolgere nelle scuole ma soprattutto ciò che ci ha colpito di più, perchè è una assoluta novità per noi alunni della scuola media di primo grado, è la possibilità dell'alternanza scuola-lavoro. Anche ascoltare l'esperienza di alcuni ragazzi un po più grandi di noi ma già nel mondo delle scuole superiori è stato molto istruttivo.

Dal mio punto di vista il risultato finale è stato positivo e soddisfacente, l'obiettivo è stato raggiunto.
Abbiamo imparato molto e raccolto numerose informazioni.

Ora tocca noi scegliere!



Testo collettivo, esito di un'attività inerente il testo espositivo, nello specifico la relazione, delle classi 3C e 3B seguite dalla prof.ssa Silvia Manco, in seguito alle Giornate dell'orientamento realizzate a scuola.