lunedì 16 aprile 2018

INTERNET, APP E SOCIAL: LA FATICA DI ESSERE EDUCATORI

Sabato mattina 7 aprile alle 10.30, una ventina di genitori hanno deciso di dedicare un paio d'ore del loro tempo ad approfondire questo pressante argomento insieme al Dott. Alberto Urro di PROMECO, che si è dimostrato ancora una volta coinvolgente, concreto e colorito nel suo intervento così da rendere l'incontro assolutamente veloce e soddisfacente.
La prossima conferenza sarà il 5 maggio alle 10.30 e la proposta sarà altrettanto interessante perciò i genitori sono invitati a partecipare ancora più numerosi.
Difficile e poco efficace riassumere con un testo scritto le acute osservazioni, frutto di una profonda esperienza conquistata sul campo da parte del nostro relatore, così propongo qui una specie di

DECALOGO DEL GENITORE-EDUCATORE
  1. L'adolescente è progettato per contrastare le regole degli adulti, se non lo fa al momento giusto le conseguenze sullo sviluppo di una personalità adulta possono essere gravi. Quindi genitori STRINGETE I DENTI E RESISTETE.
  2. Per gli adolescenti di oggi è più impegnativo il percorso di differenziazione con l'adulto perché noi adulti tendiamo ad essere troppo simili a loro. Quindi genitori SMETTETE DI FAR FINTA DI ESSERE GIOVANI. 
  3. Con i ragazzi nella fascia d'età tra gli 11 e i 14 anni non bisogna scendere a patti, negoziare, concedere sempre e cedere alle continue richieste; loro hanno bisogno di essere contenuti. Quindi genitori DAVANTI AI FIGLI NON MOSTRATEVI DEBOLI.
  4. Nella nostra società basata sull'estetica in cui nessuno soffre, nessuno deve essere malato o brutto i nostri ragazzi non hanno la possibilità di elaborare il concetto di morte, malattia, dolore e sofferenza. Non bisogna edulcorare il loro mondo e impedire loro di affrontare la realtà. Quindi genitori LASCIATE CHE I FIGLI AFFRONTINO FRUSTRAZIONI E DELUSIONI. 
  5. La nostra è una società di immagini e video, web e social. Gli adulti ne sono assorbiti così come i ragazzi perciò non è possibile impedire loro completamente l'accesso a questo mondo ma bisogna essere presenti e accompagnarli. Quindi genitori DOVETE ESSERE COMPETENTI.
  6. La forza attrattiva delle immagini di oggi è incredibilmente più potente di qualsiasi giornale, rivista e tv di qualche tempo fa perciò è necessario intervenire riducendo i tempi di esposizione degli adolescenti ai condizionamenti. Quindi genitori LIMITATE IL TEMPO E CONTROLLATE I CONTENUTI SULLO SMARTPHONE.
  7. Nell'eta adolescenziale le mamme devono lasciare più spazio ai padri che tendono ad essere più essenziali e diretti nel linguaggio così come hanno bisogno i ragazzi. Quindi LARGO AI PAPÀ.
  8. Dare in mano ad un adolescente uno smartphone completo è come dargli un'arma. Bisogna adeguare lo strumento all'età. Quindi genitori TELEFONO SENZA GIGA FINO IN TERZA MEDIA.
  9. L'approccio conflittuale fa parte delle dinamiche normali: la famiglia deve riflettere sulle situazioni e confrontarsi. Quindi genitori ABBIATE IL CORAGGIO DI DIRE DI NO E DI LITIGARE CON I FIGLI.
  10. L'adolescente tende a rimandare la propria risposta alle richieste in attesa che, genitori esasperati si sostituiscano a lui. Capita infatti che dopo aver chiesto 3, 4, 5 volte di fare un servizio in casa l'adulto deluso faccia da solo. Quindi genitori ASPETTATE, ASPETTATE, ASPETTATE, NON FATE TROVARE TUTTO PRONTO.
Meglio fermarsi qui,... ne abbiamo abbastanza su cui riflettere ma ricordate:
IL GOVERNO DELLA BARCA È DEI GENITORI!

Prof. Silvia Manco